Ultime NEWS
domenica 28 marzo 2021
domenica 14 febbraio 2021
giovedì 24 settembre 2020
Cerca nella BIBBIA
Per citazione
(es. Mt 28,1-20):
Per parola:




Newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Registra Cancella

Vita della Comunità: Eventi passati.

« Elenco records

Concerto Natale 2010

giovedì 23 dicembre 2010

Concerto Natale 2010Ha avuto luogo giovedì 23 dicembre nella Chiesa Parrocchiale di San Giorgio la XV edizione del Concerto di Natale organizzato da AVIS Comunale, Associazione Girasole e Gruppo Comunale AIDO di San Giorgio, con la collaborazione della Parrocchia di San Giorgio Martire, il patrocinio del Comune di San Giorgio e l'intervento di San Giorgio Servizi a livello di sponsor.

La novità della serata è stata la proposta musicale diversa rispetto alle tradizionali corali degli anni precedenti, protagonista è stato il Gruppo Baraban di Milano che si è esibito con i suoi quattro componenti (Vincenzo Caglioti, Aurelio Citelli, Diego e Paolo Ronzio) nel repertorio titolato "La Notte di Betlemme".

Il Gruppo di musicisti-cantori ha proposto, con l'accompagnamento di parecchi strumenti musicali elettronici, a fiato, a corde e a percussioni (alcuni dei quali veramente antichi), un emozionante viaggio nelle atmosfere del Natale con canti popolari tradizionali del nord dell'Italia.



Il programma prevedeva un percorso che partendo dall'Avvento, per proseguire con il viaggio a Betlemme di Maria e Giuseppe per il censimento, la Nascita, l'annuncio ai pastori, la ninna nanna della Vergine, l'adorazione dei Magi abbracciava tutto il Periodo Natalizio in cui le credenze e la fantasia del popolo abbinavano episodi e relative interpretazioni da consegnare alla storia.

La ricchezza di particolari, gli aneddoti, gli stilemi musicali, le sonorità ci hanno permesso di riscoprire un patrimonio musicale di bellezza incommensurabile che certamente regge il confronto con la cosiddetta "musica colta".

Le emozioni suscitate dalle note di questi motivi e dai suoni degli appropriati strumenti hanno aiutato certamente a portare l'attento pubblico presente ai tempi in cui la semplice gente delle comunità rurali preparava e viveva il grande momento della Natività.

In definitiva una serata con una proposta musicale non scontata ma azzeccata che ha dato un suo contribuito nel nostro viaggio interiore alla capanna di Betlemme per scoprire "di nuovo" il segno che Dio ci manifesta attraverso la nascita di Gesù Bambino.
(Vasco F.)